Porta Caracosta

Contrada del Palio del Cerro - Cerreto Guidi

Un messaggio per Ale

...Una raccolta di ricordi, affinché tutti possano sapere chi era Alessandro Palatresi, detto I'Pampa, per noi…


19/01/2005

Ciao Pampy, questo non è certo il modo più bello per darti l'ultimo saluto, ma tanto lo sai non sarà di certo questo a distruggere tutto quello che ci è stato tra noi. Non so neanche io come spiegarlo, tu sei sempre stato più di un amico, un fratello... sei sempre stato di più. Come farò ora? Mi vengono in mente tanti pensieri, tanti frasi, tanti momenti che abbiamo condiviso insieme, e ora?... Ora è tutto finito, ma ricorda il mio cuore è partito con te! Un ultimo ciao ed un ultimo bacione! Questo te lo devo proprio dire, sei sempre stato un ragazzo "ambition" ! Ti voglio bene Pampy.

Clizia C.

Ciao Pampa, da quando ti ho conosciuto ho sempre visto in te un ragazzo con tanta voglia di scherzare e ridere…. Quell'amore che avevi per il calcio che sembrava non finire mai, e poi la caracosta, l'altro tuo grande amore che portavi dentro al cuore, è proprio qui che ti ho conosciuto e sono contento di aver trovato un "grande" come te. Con affetto.

Mosca.

Grande Pampa, uno dei pochi giullari a reggere il livello del fondo pulman in ogni trasferta, incontenibile in ogni situazione … Come ti ho continuamente detto "unico e insuperabile", e come faccio a non ricordare sempre sul pulman con lo walkman ad inventare tremila canzoni…. Una delle ultime a nostra misura… "Ooh ooh io so i' Pampa e me ne vanto, ooh ooh… tutti coloro che sono sempre stati con noi non possono dimenticare, ogni volta che ci siamo visti anche da lontano un piccolo cenno magari anche stupido, ci ha sempre fatto fare le peggio risate! Tutte le volte che farò il giullare, in ogni situazione con i ragazzi della caracosta, sicuramente ti penserò!! Con gli occhi pieni di lacrime ti saluto. Ciao Alessandro.

Ciatta.

Caro Ale, ieri ci hai lasciato ed un pezzo del nostro cuore via ci hai portato... la tua allegria, il tuo improvvisare, la tua solarità, saranno le cose che più mi mancheranno. Da ora in poi, ogni mia sfilata sarà dedicata al magico tamburino che mi ha fatto divertire. Ciao Ale.

Martina C.

E' triste dimenticare un'amico… Nessuno ha mai avuto un amico così. Il tuo sorriso sarà sempre con noi… Ci mancherai.

Daniela P.

Posso dire di essere cresciuto insieme a te; abbiamo condiviso stesse gioie, stessi dolori con i colori della nostra amata contrada, e della nostra vecchia cerretese. Ti dico semplicemente grazie per avermi concesso il previlegio di essere un tuo amico... per sempre nel mio cuore.

Coraz.

Per me Alessandro era più che un amico. Con lui ho condiviso tantissimi momenti che non potrò mai scordare, dai pomeriggi passati in motorino a tutte l'estate trascorse insieme a Viareggio fino a quella dell'anno scorso, ad Ibiza. Non potrò mai dimenticare neanche le giornate passate al campino della casa del popolo dove giocavamo per ore fino a quando non dovevamo smettere perchè faceva buio. Per raccontare tutto quello che abbiamo passato insieme, non basterebbero le pagine di questo giornale. Per tutto questo ti ricorderò come un fratello ciao Ale.

Stefano M.

Ale, ogni squillo di chiarina, sarà come le tue risa… Ogni rullata di tamburo, sarà come le tue grida di gioia… E ogni sventolio di bandiera, sarà semplice come i gesti che compivi battendo sul tamburo, che rivivranno per sempre in ogni posto dove la tua contrada sarà sempre presente, ciao Ale.

Daniele (Balino).

Spero che lassù ci guarderai e riderai tutte le volte che improvviseremo, spaglieremo, vinceremo. Sarà solo in quei momenti che colmerai il vuoto che ci hai lasciato. Ciao Pampa.

Andrea DL.

Ale... quante volte mi ha fatto arrabiare perchè arrivava tardi alle prove e nonostante tutto si metteva a ridere e scherzare con gli altri, sconcentrando tutto il gruppo... io perdevo la testa, ma lui immancabilmente mi guardava, mi sorrideva e mi ricordava che eravamo lì per divertirci. Ci mancherà infinitamente e senza di lui sarà difficile divertirsi.

Letizia G.

Lo voglio ricordare come il compagno con cui organizzavo la tifoseria. Le sere passate a tagliare coriandoli ed a scrivere striscioni. I viaggi a cercare la polveriera fra l'altro mai trovata... e quindi ci accontentavamo di comprare fumogeni qui vicino. Me lo voglio ricordare come era sugli spalti, uniti dalla passione bianco-nera.

Marco I.

A parole non sono molto bravo, ma sicuramente il "gasato" da ieri non sarà più lo stesso. Ciao mitico Pampa.

Federico B.

"Chi ci separerà dal suo amore. La tribolazione?… forse la spada? Nè morte nè vita ci separerà".

Serena, Carlo, Emiliano.

Gruppo sbandieratori Città di Volterra

Ale, il tuo sorriso luminoso e la tua allegria non ci lasceranno mai, ma vivranno per sempre nei nostri cuori. Ti mando il mio più grande abbraccio.

Stefano A.

Molti lo chiamano Destino, io come padre la chiamo Tragedia. Cerco parole che non vengano, solo ricordi. Ricordi di giovani contradaioli dai visi gioiosi, e uno di quelli era il tuo, caro Alessandro. Ora tu sei un angelo e i loro volti sono tristi. Aiutali a far tornare loro il sorriso.

Grabriele M.

Vicepresidente F.I.Sb.

Rione Santo Spirito - Ferrara

Ho visto un film molto doloroso e parla di te, Alessandro: un film breve ma intenso sull'amicizia, passioni, scherzi ed esperienze condivise, spensierato ma senza lieto fine. Un film che non dimenticherò mai... Ciao Pampa.

Damiano D.

Sono con tutti voi... E' una cosa terribile. Non ci sono parole o cose da fare in queste situazioni. Posso dire solo che vi sono vicino.

Michele T.

Querceta

Con molto dispiacere, ho letto sui giornali della prematura scomparsa di Alessandro... Mi sono sentito di scrivere queste due righe per fare le più sentite condoglianze alla Famiglia di Alessandro ed al Vostro Gruppo da parte mia e da "La Compagnia Sbandieratori Società dei Terzieri Massetani"!!!

Enrico L.

Massa Marittima

Alessandro, apprendo con immensa tristezza della Tua prematura partenza. Ero un Tuo "avversario" nella passione che ci accomuna, ma permettimi ugualmente di fare alla Tua Famiglia e a tutto il Tuo Gruppo le più sentite e sincere condoglianze da parte mia e dal mio Gruppo.

Andrea V.

Musici e Sbandieratori Merlara

E' difficile trovare parole esatte da usare di fronte a una tragedia del genere. Mi vengono in mente i momenti passati a ridere e scherzare qualche mese fa insieme a voi.. ma ora i vostri sorrisi sono stati spezzati così ingiustamente dal tragico destino. Non riesco a dire altro, la rabbia non me lo permette. Ragazzi, vi sono nel cuore.

Davide C.

Querceta

Un soffio di vento ha portato via il Vostro Alessandro! Porgo sentite condoglianze a tutto il gruppo e alla sua famiglia!

Gianluca Borgo Patin e Tesor.

Alba

"... Forte come la morte è l'amore, [...] Le grandi acque non possono spegnere l'amore né i fiumi travolgerlo..." Cantico dei Cantici 8, 6-7 Per questo neppure la morte né il grande dolore potranno spegnere tutto l'affetto che proviamo per te! Sarai sempre nel mio cuore, con i tuoi occhioni e il ruo sorriso pieno di gioia! Un grande bacio Pavel!

Benedetta A.

Ci uniamo al dolore della famiglia e degli amici per la prematura scomparsa di Alessandro. Perchè il ricordo che portate dentro i vostri cuori sappia sconfiggere il dolore e le laccrime di questo momento triste.

Stefano D.

e tutto il gruppo tamburi e sbandieratori della Dama Castellana di Conegliano ( TV )

Ciao Pampa, so che tu ci stai vedendo, ci stai ascoltando da lassù e per questo voglio ricordarti i momenti più felici vissuti fra noi. Sarà impossibile dimenticare le serate passate insieme alle prove, le ore a discorrere in sede di tutto un po', ma soprattutto di calcio, le uscite con il gruppo che anche e soprattutto grazie a te erano tutta una risata...E poi le immancabili partite a calcetto, le giornate intere passate a giro in motorino, e poi in macchina...quante ne abbiamo combinate!!! Ora però basta con i ricordi, mi fermo qui, il resto lo sappiamo io e te, vero? Il destino ha voluto che l'ultima volta che ti ho visto mi dicessi queste parole <Quando ci sono le prove?>. Ma quali prove, il più brillante, estroso, ingegnoso tamburino della storia non ha bisogno di provare. Noi invece non ci fermeremo, continueremo per la nostra strada, e sicuramente tu ci aiuterai guidandoci con le tue intuizioni, la tua simpatia, la tua allegria e disponibilità. In contrada e nella vita di tutti i giorni. Come hai sempre fatto. Ciao Ale.

Paolo D.L.

Pavel, quanti momenti felici abbiamo passato insieme, all'università, sui campi di calcio, a vedere la nostra amata Juventus alla tv ed il lunedì a parlare dei gol del tuo amatissimo Nedved. Ti ricordi quando per tornare dall'università abbiamo preso il treno sbagliato e ci siamo ritrovati a Prato? Che risate quel pomeriggio! Adesso che il destino ha voluto che tu ci lasciassi a soli 21 anni niente sarà più come prima, il vuoto che hai lasciato dentro di me è troppo grande, niente e nessuno potrà mai colmarlo! Non dimenticherò mai quello che mi hai detto una volta tornando dall'università, il tuo sogno era aprire una palestra a Cerreto e mi chiedesti se alla fine degli studi sarei stato contento di lavorare con te, ti risposi di sì e adesso che mi hai lasciato ti prometto che coronerò il tuo sogno ed cercherò in ogni modo di aprire una palestra a Cerreto a nome tuo! Non ti dimenticherò mai, CIAO ALESSANDRO!

Igor M.

Questa notizia mi ha sconvolto come credo tutti voi. Trovare le parole è veramente difficile, dico solo che sono vicino a voi e alla famiglia di Alessandro. Sentite condoglianze da parte di tutto il Gruppo Sbandieratori Città di Volterra.

Paolo G.

Volterra

Anche se non coscevamo il vostro caro amico, noi tutti ci uniamo al dolore della famiglia e a tutto il vostro gruppo. Sapete sono molte le cose che accomunano i Gruppi di Sbandieratori, purtroppo anche questi tragici momenti, poichè è capitato anche a noi nel 2002 di perdere tragicamente un amico del Gruppo, anche lui 21enne. Sicuramente il vostro stato d'animo sarà a pezzi, ma bisogna farsi coraggio ed andare avanti anche per la memoria del vostro amico Alessandro. Condoglianze.

Gruppo Sbandieratori "I Federiciani" Oria.

"A nome di tutta la comunità virtuale di BANDIERE & DINTORNI, e di tutti quelli che ne fanno parte, porgo le più sentite condoglianze".

Demo.

Non ci sono parole in questi momenti... solo un grande dispiacere nel venire a conoscenza di questa tragedia. Il gruppo Musici e Sbandieratori di Megliadino San Vitale porge alla Famiglia e al vostro Gruppo le più sentite condolianze. Ragazzi...vi siamo tutti vicini. Continuate a ricordare Alessandro facendo volare in cielo i Suoi e i vostri colori!

Alberto F.

Megliadino San Vitale

Un abbraccio forte alla famiglia di Alessandro e a tutto il gruppo Caracosta.

Sergio.

Sbandieratori Città di Firenze

... Un ultimo saluto al nostro mitico tamburino "Fantasista". Il tuo sorriso e il tuo sguardo saranno segni indelebili nei cuori di tutti noi. Ciao Pampa.

Stefania e Gianluca.

"Silenzio prima di nascere, silenzio dopo la morte, la vita è puro rumore fra due insondabili silenzi." Isabel Allende, da Paula.

Andrea Z. (Core)

Scusate il mio silenzio, ma non trovo nè il coraggio di chiamarvi, nè le risposte ai tanti perchè... Sappiate solo che vi sono vicino in questa assurda tragedia, sperando di potervi abbracciare presto.

Emy.

Volterra

E' stato una forza con gli occhi profondi e meravigliosi... E per me lo sarà sempre...

Simona P.

Ale, ti abbiamo visto crescere in contrada, diventare un uomo; condividere con noi la stessa passione per la contrada e per il gruppo storico. Non dimenticheremo mai il tuo sorriso, le tue battute. Sarai sempre con noi e quando indosseremo il costume di Caracosta per le sfilate il nostro pensiero sarà sempre per te; ciao grande Pampa.

Un abbraccio

Michele e Serena.

Ciao Alessandro, non so nemmeno perchè scrivo... Non ci conoscevamo bene io e te, forse non sapevi nemmeno come mi chiamavo. Però ora non riesco più a togliermi dalla testa il tuo sorriso, e forse è giusto così, perchè quello non me lo voglio scordare mai. Ricordo di essermi domandata spesso come facevi a essere sempre così sorridente; lo eri quando ci guardavi perdere ai giochini dell' "Acli" perchè, come dicevi, nessuno era forte come te, quando scherzavi con i miei amici che ti conoscevano meglio di me, quando la Juve vinceva e anche quando la Juve perdeva... sorridevi sempre. Forse ti scrivo solo per chiederti un favore: Ale, se ci guardi da qualche parte, aiuta chi ti vuole bene a ritrovare la tua voglia di sorridere.

Francesca B.

Alessandro vivrà sempre con noi, sarà nel suono di tamburi e nel fruscio delle bandiere.
Adamo B.
Vicepresidente anziano F.I.Sb.
Querceta

E' così assurda la vita, morire a 21 anni per qualcosa che neppure i medici sanno spiegare... perchè è così, neppure loro sanno cosa ti è successo... noi sappiamo solo che c'è un immenso dolore che ci accompagna ogni giorno da quel maledetto pomeriggio, non ci lascia e non ci lascerà mai perchè sei stato una persona meravigliosa, sempre con quel sorriso e con quella voglia di scherzare che ha sempre fatto parte di te... non dimenticherò mai quando ad ogni partita io e Matteo fuori dal campo ti prendevamo in giro fra il primo e il secondo tempo, e allora ci facevi vedere com'eri bravo a fare gol... sei unico Ale ti ricorderemo per sempre come sono sicura che tu veglierai su tutti noi in qualsiasi parte dell'universo tu ti trovi ed ogni volta che volgerò gli occhi al cielo vedrò sempre quei tuoi occhioni celesti pieni di gioia che mi sorrideranno... Ciao Ale "non esiste separazione definitiva finchè esiste il ricordo"...I.Allende...e io ti ricorederò per sempre...

Valentina S.

Ti voglio ricordare sorridente pieno di spirito... Noi non ti vedremo più.... ma nulla cancellerà il tuo ricordo perche troppo hai lasciato in Caracosta. Ciao Pampa ragazzo unico, amico sincero.

Luca M.

Ciao Ale, ancora non riesco a credere come sia potuto succedere, non posso credere che tu non sarai più con noi... solo domenica eravamo insieme a giocare a Gavena con il nostro amatissimo Cerro. Ricordo quando eri piccolo che venivi al campo e volevi fare l'allenamento con noi anche se il campo era tutto motoso... ricordo quando il Milla ti interrogava per sapere se era vero che avevi studiato... ricordo una mattina a San Vincenzo a Torri mentre noi giocavamo tu andasti a correre nella pista del moto cross facendo finta di avere un motore... ho ancora davanti ai miei occhi quella tua faccia sorridente piena di felicità... ogni volta che ti incontravo mi facevi sempre uno scherzo e poi scappavi, perchè avevi paura che ti rincorressi... eh sì eri proprio un burlone... mi mancherai tantissimo come sono sicuro che mancherai a tutto il Cerro. CIAO ALE NON TI DIMENTICHERO' MAI...

Cristiano.

Ho cercato e ricercato le parole giuste.... ma non vi sono parole che riescano a descrivere il vuoto che hai lasciato... ho pianto lacrime amare... come si può morire a 21 anni.... non riesco a credere che la prossima volta che proveremo tu non sari lì, con noi, a "rompere" con il tuo continuo rullo di tamburo... purtroppo la realtà è proprio questa... crudele ed assurda... ti ha portato via da noi... non ci sarai più... ma rimarrà indelebile tutto quello che tu ci hai regalato in questi anni... non dimenticherò mai i tuoi sorrisi, gli abbracci, gli scherzi,,, non dimenticherò mai il tuo sguardo pieno di gioia di vivere, scintillante di luce... non dimenticherò mai il mio piccolo grande amico... ciao Ale.

katy.

Ciao Ale, è proprio vero che nella vita non contiamo nulla!!! Ancora non riesco a credere che non ti potrò più vedere in giro. Mi ricorderò sempre che tutte le volte che mi vedevi, anche da lontano, non potevi stare se non venivi a darmi noia, con il tuo sorriso sempre stampato in faccia che avresti messo di buon umore chiunque, anche quelli più tristi. Quante pacche "scherzando" che mi hai dato e quante ne hai prese, eri proprio un burlone!!! ma eri anche serio nei momenti in cui lo dovevi essere!!! Sei unico Alessandro. Non ti scordero mai, anche perchè nella mia vita tu sei stato presente tantissime volte, sin da quando eravamo piccolissimi, ricordi?, quando venivo a giocare con il tuo fratello e te che venivi a darci noia, li avrai avuto circa sei anni al massimo, che risate. Da oggi sarà dura, ma sono sicuro che te ci aiuterai ad andare avanti. Sono felice di avere avuto la fortuna di essere stato tuo amico, e di aver condiviso parecchi giorni della nostra vita, sia a giocare, sia al bar a parlare e scherzare e sia nella nostra amatissima contrada bianco nera. Ale sarai sempre nel mio cuore.

Sauro F.

Osservando oltre la porta dell'edicola il continuo radunarsi degli amici , sfogliando tutti i giornali locali e leggendo questi vostri splendidi messaggi su Alessandro, mi viene a mente una frase di Sant'Agostino: "...la vera amicizia, non dev'essere misurata sui vantaggi temporali ma valutata alla stregua di un amore puro e disinteressato". BRAVI ragazzi, siete da ammirare.

Stefano A.

Ciao Ale, sai molto bene che non sono un amante della scrittura ma, in questi casi,neanche un famosissimo compositore di liriche come il "Manzoni "avrebbe trovato le parole giuste per esprimere il proprio sconforto davanti a una cosa del genere ; ti ricordi l' ultima volta che abbiamo suonato uno davanti all'altro facendo la nostra solita gara di rullata in crescendo ... ecco, sappi che non me la scorderò mai e quei colpi che velocemente tiravi sul rullante echeggeranno per sempre nel mio cuore...un abbraccio immenso.

Mirko .

Mancherai tanto a tutti noi, ma resterai sempre vivo nei nostri ricordi.

Famiglia di Geronimo.

In cielo è arrivato un nuovo angelo, il più sorridente, il più esuberante e felice di tutti! Ale, te ne sei andato troppo in fretta, troppo presto...non riesco ad abituarmi all'idea di non poterti più vedere e non ci riuscirò mai. Eri,sei un ragazzo speciale, unico! Mi mancherai tantissimo....dentro al mio cuore,nel punto più prezioso, vivrai per sempre! Come faccio a dimenticare il tuo sorriso???il tuo entusiasmo???ma sopratutto la tua voglia di vivere???Non scorderò mai i giorni prepalio, passati sulle tribune a vedere la prove. La passione per il palio, anche se per colori diversi, ci teneva uniti...non sarà più la stessa cosa non poterti vedere tra la tifoseria...nel corteo...Con profonda angoscia, ti mando questo ultimo saluto.ti voglio bene,CIAO PAMPA!Per sempre con te.

Stephanie S.

Non riesco a trovare le parole adeguate per esprimere i miei sentimenti in questo istante,la morte di alessandro mi ha sconvolto e mi domando "come si può morire a soli 21anni" ancora non so rispondere. Sentite condoglianze alla famiglia di Alessandro non ti dimenticherò mai, rimarrai sempre nel mio cuore CIAO ALE

Matteo D.

In questo triste momento ci stringiamo a VOI ,"Ciao ALESSANDRO i nostri tamburi suoneranno anche per TE" SBANDIERATORI E MUSICI IL POZZO DI SERAVEZZA

Vittorio V.

Pontremoli.

Vorrei tanto poter capire... ma accettare non sarà mai possibile, xchè non esiste destino che possa fare questo, e non esiste dolore che possa esser dimenticato, nel cuore di chi come me ti ha anche visto crescere... ...Ma ci sarannò sempre i tuoi sorrisi negli occhi di tutti noi ...xchè l'amore che dà l'amicizia non ci lascerà mai soli. Ale sarai sempre con noi.

Laura S.

Ciao Alessandro, chi ti scrive è una persona che non conosceva molto di te ma ha avuto la fortuna di scambiare tante battute e sorrisi in una serata trascorsa assieme... Quei grandi sorrisi che continuavamo a scambiarci quando ci incontravamo per strada. Che dire, non esisto parole per descrivere tutto ciò, e anche se esistessero sarebbero troppo piccole e insignificanti... Caro ale, ti dico solo ciao ma non addio, perchè sono convinto che un giorno ci rincontreremo e potremo ricominciare insieme da dove avevamo lasciato....

Simone C.

Ciao Alessandro, ci mancherai tantissimo, da oggi venire al campo a giocare non sarà più come prima. Vorremmo dirti tante cose ma la grande tristezza ce lo impedisce, quindi ti diciamo solamente ciao, carissimo amico. Noi non ti dimenticheremo mai.

I dirigenti, i giocatori e i tecnici della S.C. Cerretese.

E' difficile esprimere con le parole un dolore cosi immenso, e' impossibile colmare questo vuoto che ci circonda adesso, e' dura pensare ad una vita senza di te, tanti momenti spensierati passati assieme, l'infanzia, l'adolescenza... Le ali spezzate ad un piccolo angelo come eri te. Rimarrai sempre nel nostro cuore.

Famiglia Brotini.

Ci uniamo al vostro dolore,allo sconforto e alla tristezza che in queste occasioni legano le nostre piccole comunità a un filo sottile...chiamato amore e fratellanza. Caro Alessandro ,il tuo ricordo sarà per sempre inciso nella memoria di chi, in questi momenti versa lacrime e non si riesce a spigare il perchè di questa vita a volte assai crudele....un grande abbraccio va alla tua famiglia e a tutte quelle persone che con te te hanno diviso i momenti migliori delle tua esistenza.

Il Gruppo Sbandieratori e Musici Rione Lama di Oria si unisce in silenzio.

Ciao piccolo angelo,non riesco ancora a crederci eppure è vero. forse è solo un brutto sogno e domani quando mi sveglierò ti troverò con il tuo sorriso smagliante ed unico a bordo della tua mini nera,a cui tenevi tantissimo sempre lucidissima come se tu l'avessi ritirata proprio ora dal concessionario (a parte quel graffio fatto alla stazione x cui mi ricordo quanto ti sei arrabbiato),lì davanti a me con la voglia di vivere che ti contraddistingueva. sono stata insieme a te solo 4 mesi ma sarai sempre la persona a cui ho tenuto di più sappilo. "anche se lontani i nostri cuori saranno sempre vicini""ti voglio bene perchè mi fai innamorare dell'amore e della vita" ti ricordi queste parole?forse sono la persona meno adatta per parlare agli altri che non sapevano neanche chi eri di quanto sei speciale e di quanto sono sfortunati a non averti incontrato. per quanto possa piangere niente ti riporterà da noi ma il tuo ricordo rimarrà indelebile nella mia mente e guardando il cielo mentre ascolto i tuoi adorati queen riconoscerò i tuoi favolosi occhi azzurri e saprò che sei sempre con noi con il tuo sorriso che ha illuminato e illuminerà sempre i nostri cuori e la nostra vita.Ti ho amato, ti amo e ti amerò sempre.

Sara.

Anche se non ti conosciamo di persona per noi alfieri di montecompatri è un dolore grande perdere la vita alla età di 21 anni continueremo a esibirci e a gareggiare anche nel tuo ricordo .... ciao Alessandro.

Alfieri di Monte Compatri.

I 5 “fantastici” anni giocati insieme a te nella Cerretese non li dimenticherò mai, perché mi hanno fatto capire anche grazie a te qualè il vero senso dell’amicizia, ma soprattutto la gioia che si deve avere nell’ affrontare la vita. Non ti scorderò mai. Ti dedico un pezzo di una canzone dei Nomadi che mi ha sempre toccato il cuore: ... Vorrei sapere a che cosa è servito vivere, amare e soffrire… Spendere tutti i tuoi giorni passati se così presto hai dovuto partire... Voglio però ricordarti com’eri… Pensare che ancora vivi… Voglio pensare che ancora mi ascolti … Che come allora sorridi… Che come allora sorridi… Per sempre Il tuo Ex capitano bianco verde.

Giacomelli D.

Piango Alessandro. Piango da padre perche' sono padre. Piango da fratello perche' ho avuto un destino simile. Prego perche' il Cester, Anna ed Emiliano riescano a trovare al piu' presto la serenita' necessaria per poter alleviare il loro dolore.

Andrea.

... Non mi sovvengono parole per descrivere questa prematura scomparsa. Ciao Alessandro, contianua a suonare il tuo tamburo da li sù... noi tutti non ci stancheremo mai di ascoltarti.

Nicola.

Tuo collega del gruppo FLORENTINUM.

La squadra di calcetto più “scarsa” del comprensorio ti ringrazia di tutto perché sarai sempre il nostro “maestro”...Ci devi proprio perdonare, ma lo sai, noi con le parole non siamo mai stati bravi…quello che conta è che sarai sempre nei nostri cuori, non ci sarà partita senza un pensiero per te. Noi ti vogliamo salutare come sempre: “Ciao Alessandrino!”.

Edoardo,Samuele, Giorgio, Gabriele, Sergio, Andrea, Nicola, Emiliano.

Ciao Ale, mi devi perdonare ma io non ci riesco proprio a dirti addio, io non ce la faccio a salutarti, quello che mi chiedi è più grande di me, mi fa troppo male! Continuo a pensare a te e non sai quante cose vorrei dirti, vorrei trovare il coraggio di tirarle fuori, invece preferisco tenermi tutto dentro... mi sembra che non ci siano abbastanza parole che messe insieme rappresentino tutti questi anni vissuti accanto. Se chiudo dentro di me tutto quello che mi hai lasciato ho la certezza che nessuno me lo porterà via... qui dentro il mio cuore posso ritrovare, ogni volta che vorrò, tutti i tuoi sorrisi, tutte le tue parole, tutte le tue immagini! Non sai quanto dolore c'è nelle mie lacrime... non ce la faccio... io ho bisogno di sapere che un giorno ti potrò rivedere! Ma non ti preoccupare caro Ale perché tu mi hai trasmesso un energia così forte, mi hai regalato così tanto affetto che mi voglio ricordare soltanto la tua felicità, la voglia di lottare contro le difficoltà della vita, il tuo coraggio. Ti prego Ale tu continua a giocare in cielo, lassù, dove sei ora... continua a picchiar forte sul tuo tamburo, fallo rimbombare fino a qua, fa entrare quel suono dentro il mio cuore perché io ne ho e ne avrò bisogno. Ogni volta che vuoi vienimi a trovare nei miei pensieri, vieni nei momenti più belli perché solo così saranno ancora più importanti, vieni nei momenti più difficili perché così avrò la forza per affrontarli. Adesso sono arrabbiato, preoccupato, impaurito ma ti prometto che domani mi alzo e affronto tutto con quel coraggio e quell'energia dirompente che solo tu avevi. Un'ultima cosa però la devo dire... solo questa brutta storia poteva fermarti... mio caro Ale!... perché se la vita ti avesse dato almeno la possibilità di lottare tu avresti vinto... eccome se avresti vinto! Ti voglio bene, a presto.

E. Valpiana.

Tutto la Contrada La Quercia si unisce al dolore della famiglia e degli amici del “Pampa”…..

Giacomo.

L'unico modo per non far mai morire un amico o una persona cara, è tenerla viva nei nostri ricordi...tu ci sarai sempre, ogni rullo di tamburi, squillare di chiarina, sventolare di bandiera.ci sarai sempre.non morirai mai.

Sara G.

Il Pozzo di Seravezza.

Ciao alesandro.......... volevo unirmi a tutte queste persone che hanno deciso con semplici e toccanti messagi di ricordati a modo loro. Io e te abbiamo condiviso solo pochi anni insieme e li abbiamo passati a lottare per i colori del cerro. Avvolte la vita ci riserva strane sorprese che lasciano delle ferite troppo profonde per essere risargite e tu sei una di quelle,difficilmente verrai scordato da me a da tutta la squadra del cerro. Farai parte di quei ricordi che una persona portera' con se nel corso della sua vita. ti volevo dire che se in una partita mi capitasse di far un goal quello sara tutto per te. ciao alessandro.

Sandro V.

( VIGNO )

Anche se non abbiamo avuto la fortuna di incontrarci, porgiamo le più sincere condoglianze alla famiglia di Alessandro e a tutto il gruppo della Contrada Caracosta, con la speranza che il ricordo di Alessandro vi porti a conquistare nuovi e ambiziosi traguardi, in suo onore.

Gruppo FLORENTINUM.

(Torremaggiore FG)

Il gruppo musici e sbandieratori Megliadino San Fidenzio si unisce al dolore della famiglia e del vostro gruppo. Nessuno muore sulla terra finchè vive nel ricordo di chi resta! Ora un angelo suona per voi dal cielo. Da qua in terra date tutto per tenere alti i colori e nella grande quest'anno i musici saranno 21!.

Samuele M.

San Fidenzio (PD)

24/01/05...ciao Ale, è già passato qualche giorno da quel maledetto mercoledì e io ancora non riesco a farmene una ragione,ogni istante della mia giornata è rivolto a te,ai pochi ricordi che mi hai lasciato ma che in realtà sono così forti e intensi che mi sembrano un'infinità...pensa che ogni volta che ti incontravo e tu mi davi noia,mi sembrava di conoscerti da sempre:quel tuo stupendo sorriso e quegli occhioni che esprimevano la tua grande voglia di vivere come mai nessun altro è riuscito a trasmettermi...sono sicura che un giorno ci rincontreremo e ti troverò così come ti ho lasciato l'ultima volta che ti ho visto 2 settimane fa con la maglia del cerro e con una grande voglia di fare gol...adesso sei una stella ma non sarai mai un delle tante che ci sono nell'universo perchè tu ,caro Ale, brilli di una luce speciale..la tua luce,quella che ogni giorno illuminava il tuo volto ed è per questo che sono certa che nessun'altra stella brillerà più di te... Ciao Ale non ti scorderò mai, sarai sempre vivo dentro di me come dal primo giorno che ti ho conosciuto...ciao angelo.

Valentina.

Io il Pampa non lo conoscevo. Resta il fatto che quando un musico sale in cielo, di qualsiasi gruppo appartenga, il dolore non può che affossare i nostri pensieri. Però mi piace pensare che quando un musico sale in cielo - perchè è li che il Pampa è andato - venga subito arruolato in un fantastico gruppo musici, sempre in trasferta negli angoli più belli del paradiso. Mi piace pensarlo nel retro del pullman (dove il casino regna sovrano sempre e comunque, in tutte le contrade e i gruppi del mondo) a sbellicarsi dalle risate. Io il Pampa non lo conoscevo, ma con le lacrime agli occhi che adesso mi stanno scendendo, rivolgo un pensiero di affetto - anche da parte della Contrada San Luca di Ferrara - verso la sua famiglia, il suo gruppo musici, gli amici e a tutti quelli che lo conoscevano. Ciao Pampa.

Marco M.

Contrada San Luca - Ferrara

Quello che è successo va al di là di qualsiasi comprensione, possiamo solo stringerci attorno a coloro che in questo momento soffrono la perdita di un figlio, un amico, un compagno che come noi condivideva una meravigliosa passione. Arrivederci Alessandro.

Gruppo Sbandieratori Petroniani.

Città di Bologna.

Sono passati già alcuni giorni, ma nei miei pensieri ci sei sempre tu Alessandro: ora ti vedo transitare con la tua Mini, ora ti vedo esibirti con il tuo rullante, ora ti vedo sulle tribune in piazza del palio in attesa della sfida... la tua immagine allegra e spensierata mi ritorna sempre in mente in ogni momento della giornata. Leggendo quanti hanno voluto in qualche modo esprimerti il loro sentimento, un loro ricordo, un saluto, anche io ho sentito il bisogno di liberare un po' del mio dolore. " Alessandro ... il migliore di tutti noi ! " Forse fra tutti i ragazzi non eri quello che conoscevo meglio, ma non per questo ho avuto modo di apprezzarti: mi piaceva la tua allegria, il tuo sorriso, la serietà e l'impegno profuso nelle attività che abbracciavi. Il vuoto che hai lasciato non si colmerà mai, il tuo ricordo rimarrà scolpito in tutti quelli che hanno avuto la fortuna di starti accanto anche solo per un momento..., spero un giorno di ritrovare nei miei figli un po' di te! La vita "purtroppo" continua la sua corsa senza fermate, senza rimpianti, ma nel tuo Gruppo, nella tua Contrada, niente sarà più come prima: il nostro tamburino ci manca e ci mancherà per sempre. Un abbraccio forte forte ai tuoi genitori che non ho avuto la forza di dare. Ciao Alessandro.

Massimo B.

Caro Ale, ho un tremendo nodo alla gola che mi impedisce di parlare liberamente di te, della tua scomparsa, dei ricordi che mi frullano continuamente nella testa. Ciao ragazzo dagli occhi ridenti...non posso credere che ci hai lasciato: non posso credere di non rivederti più suonare il tuo tamburino per la tua adorata Caracosta! Ti prego dammi la forza di sorridere sempre e di affrontare la vita con quella freschezza e quell'ottimismo che tu ben conosci. Ciao Ale sarai sempre nel mio cuore.

Cinzia.

Ciao alessandro io non ti conoscevo comunque sappi che io e la mia compagnia di musici e sbandieratori di san pietro in casale don alfonso baroni ti penseremo ad ogni nostre uscite e gare, e speriamo di non sbagliare xche tu dal più alto dei cieli ci osserverai . Ormai fai parte del gruppo degli angeli e spero che ti diverta come facevi qui! Inquesto momento ci possiamo stringerci attorno a le persone che soffrono la perdita di un figlio, di un amico, di un compagno che come me condivideva la voglia, la passione di suonare! ciao ale.

Marco F.

Musici e Sbandieratori di San Pietro in Casale.

Il presidente Danilo Pederini e il consiglio direttivo della Federazione Italiana Sbandieratori, sono vicini alla famiglia di Alessandro e partecipano con voi al grande dolore.

Danilo P.

F.I.Sb. (Federazione Italiana Sbandieratori).

Il potervi essere vicino in questo triste momento, mi dà modo di ringraziarvi per avermi fatto entrare a far parte della grande famiglia della Contrada di Porta Caracosta. Quale tiratore della fune, con sincero cordoglio.

Massimiliano S.

Ciao Ale, dentro il nostro spogliatoio hai lasciato un vuoto che nessuno può immaginare... e adesso a chi nascondo le scarpe? Mi ricordo quando mi rincorrevi nel campo dopo aver fatto una delle mie birbonate e mi ricordo anche quando mi battevi i calci di rigore che quasi sempre paravo!!! Mi mancano i tuoi sorrisi e le tue "brontolate"!!! Un abbraccio forte. Ti voglio bene il tuo piccolo allievo.

Brando C.

Carissimo Alessandro, sono Filippo Visentin, come ex segretario F.I.SB. sicuramente ti avrò magari tesserato, come giudice è probabile che ti abbia giudicato in qualche gara. Anche se ora non me ne ricordo, Scusami! Sono sempre stato molto legato al vostro gruppo e conservo con cura ed amore il drappo e la targa che mi avete donato nel 2000. Tutto ciò mi porta a scriverti queste poche righe, sono certo che la morte non sia un momento di separazione, ma solo il passaggio ad una vita migliore. Comprendo perfettamente il dolore dei tuoi cari che con mestizia riguardano le foto e ripensano al tempo trascorso insieme, poiché anch’io, giusto una settimana fa, ho perso una persona a me molto cara, ma tra le sue cose però ho trovato questo scritto che ora ti propongo e con il quale mi congedo: “Se mi ami non piangere! Se conoscessi il mistero immenso del luogo dove ora vivo, questi orizzonti senza fine, questa luce che tutto investe e penetra, non piangeresti se mi amassi! Sono ormai assorbito nell’incanto di Dio, nella sua sconfinata bellezza. Le cose di un tempo sono così piccole al confronto! Mi è rimasto l’amore di te, una tenerezza delicata che tu neppure immagini. Ora vivo in una gioia purissima; nelle angustie del tempo, pensa a questa casa ove un giorno saremo riuniti oltre la morte, dissetati alla fonte inestinguibile della gioia e dell’amore infinito. Non piangere se veramente mi ami!” (S.Agostino).

Filippo V.

F.I.Sb.

Pur non conoscendo questo ragazzo volevo solo dire a tutti i suoi amici di non mollare mai, anche se ora si sentono smarriti nel dolore più profondo.5 anni fa ho perso il mio migliore amico in un incidente stradale..eravamo poco più che bambini, avevamo 14 anni.Sono cresciuta all'improvviso, con un dolore da urlare a tutti,che non sapevo come affrontare, e una rabbia da spaccare il mondo,se avessi potuto. Solo chi perde l'amico di una vita può capirmi pienamente. E quindi a voi che mi capite va il mio abbraccio e il mio FORZA NON MOLLATE..lui non vorrebbe vedervi piangere.Trovate in voi stessi la forza di ricordarlo mentre vi sorrideva..trovate la forza di andare avanti nelle piccole cose quotidiane. Perchè un giorno vi incontrerete di nuovo.

con affetto una tamburina.

 

Ciao Pavel!!!!!!!Spero che tu mi stia ascoltando...io e te siamo stati grandissmi amici,soprattutto il Sabato sera quando uscivamo insieme...ti ricordi che versi che facevamo insieme?!!Troppo bello!!!Momenti che non passerò mai più,ma che comunque posso ritenermi fortunato nell'averli passati con una persona unica e gioisa come te!!!Avevamo progetti insieme,molti progetti,come ad esempio la palestra,con tanto di sauna e bagno turco,le vacanze quest'estate di nuovo in Spagna,la vice MINI,della quale avevamo deciso di parlarne insieme....quante cose vero?!Avevamo molto in comune,la passione per il calcio,la voglia di divertirci e far divertire,i propri sogni,le nostri canzoni preferite che spesso ci legavano davvero come ti ho detto il Sabato...PAVEL NON TI DIMENTICHERò MAI,TE LO GIURO!!!!!!Spesso guardo le nostre foto,ma provo a ricardarle col sorriso,perchè la fortuna d'averti conosciuto e d'aver passato del tempo con te non è stato un privilegio per tutti....SEI STATO E SARAI PER SEMPRE IL MEGLIO DI TUTTI PAMPA!!!!NON TI DIMENTICHERO MAI!!!!!Ogni tanto,prima di dormire,vedrò se,affacciato alla finestra,riuscirò a vedere non più la luna con il naso gli occhi e il sorriso,ma un la faccia di un ragazzo stupendo,col sorriso più bello e sincero che si possa vedere stampato su un volto...questo è il mio desiderio più grande!!!!!Una volta spero davvero di vederti,o altrimenti,lascia un segno cosicchè io possa capire,che l'affetto e i sentimenti,fanno parte non solo di alcuni aspetti astratti esclusivamente terrestri,ma anche di aspetti che vanno ben oltre la vita terrena,aspetti che,data la sua complessa enormità,arrivano da tutte le parti della galassia per giungere finalmente sino a te,fungendo da saluto e come un nuovo invito a far parte di noi,dentro di noi,perchè è così che lasciato i tuoi cari...una parte di te è dentro ognuno di noi,e mai niente e nessuno potrà mai cancellarla...CIAO PAPPA!!!!!SARAI SEMPRE CON NOI!!!!!!!!!!!

Troppi pensieri…e troppo dolore….e i loro volti che cercano da qualche parte la salvezza…per continuare a respirare anche adesso che tu non ci sei più….. E la cercano anche in me, e io te lo giuro piccolo, grande, immenso angelo…che adesso sicuramente sei qui da qualche parte a guardarmi mentre scrivo, con quel tuo sorriso furbo e con gli occhioni scintillanti….io ci ho provato e ci proverò a fargli coraggio, a tirar fuori da non so nemmeno io dove qualche parola o semplicemente qualche sguardo che insieme a tutti gli altri sguardi li aiuti a non crollare. Ho paura sai….ne ho avuta d’immensa il giorno del tuo funerale…non volevo vederti li…tu dovevi essere con i tuoi amici accidenti, a giocare a pallone, a suonare per la tua contrada, a ridere e a scherzare….. E invece chi ha deciso…per qualche strana, indecifrabile, tremenda ragione…di portarci via per sempre il tuo sorriso…ha portato via anche il loro…anche il mio….ci ha lasciati impotenti, straniti, con un coltello piantato in gola, e con un dolore così grande da portarti via anche la capacità di piangere. Poi la vita va avanti si sa….poi tutto DEVE andare avanti…perché sia chiaro…non pensare di esserti liberato di noi…presto o tardi ci rivedrai tutti…ed ecco che questo mi da di nuovo almeno un soffio di aria…ed ecco che so cosa dire a chi viveva per te… Gli dico che la parola “morte” non esiste…che si sparisce dalla vista è vero, ma restiamo comunque vivi da qualche parte….più vivi di prima forse, perché gli altri da te e da quella che è stata la tua pur breve vita hanno imparato…e in tuo nome vivranno…ed io per prima vivrò…con più ardore, senza tempi morti, mangiando i giorni e regalandotene sempre un pezzetto… E’ ingiusto e doloroso perché noi di questa terra volevamo ancora godere della tua presenza, della tua forza, del tuo spirito, dei tuoi occhi bellissimi…..ma io a loro, soprattutto ai tuoi genitori, a tuo fratello, alla tua nonna e ai tuoi zii dico che non è finito niente….dico di non piangere e di pensare che tu esisti ancora, sotto un’altra veste magari…ma sei ancora qui con noi, vicino. Non c’entra Dio…mi dispiace tanto ma io non ci credo in Dio…c’entra solo l’energia…quella potente, immensa e perpetua che tu hai lasciato…e che da dove sei adesso gestisci e spartisci a tutti quanti. Sei un angelo forse…si devi essere proprio un bell’angelo. Ti auguro di aver trovato un bel posto dove stare….caldo e sereno…e ok…te lo prometto…non piango più e non mi lascio più spaventare. Adesso divento una roccia e poi torno a trovare la tua mamma, la stringo forte forte e anche se il mio abbraccio non sostituirà mai il tuo, quello del suo amore più grande, spero almeno la farà sentire un pochino più al sicuro. Mi dispiace tanto Ale, credo che tu amassi stare qui….ma sono sicura che anche dove sei andato adesso ti sarai fatto degli amici…a tutti piacciono i ragazzi “ambition”…o no???!!!!! Ciao Ale, aspettaci e già che ci sei dacci coraggio…tu adesso sei più immenso di prima…sei tu ancora una volta quello che è capace di lottare meglio di chiunque altro. Dimenticavo…se vedi la mia nonna salutala…e anche quela donna così coraggiosa che amavo e stimavo tanto. Un abbraccio fortissimo e un bacio grande grande.

F.

Ciao Alessandro, scusa se ti scrivo soltanto adesso ma non riuscivo a trovare le parole... Ancora non riesco a capacitarmi di quello che è successo.. Mi sembra così assurdo morire a 21anni! E poi in questo modo così improvviso... Noi ci siamo conosciuti circa tre anni fa quando sono venuto a giocare nella Cerretese. Che anno fantastico che abbiamo passato!! Mi ricordo tutte le risate che abbiamo fatto, tutte le volte che ci nascondevamo la roba nello spogliatoio... ho passato anche mezz' ora prima di ritrovare le scarpe o l' accappatoio!! Questo è stato l' unico anno che abbiamo giocato insieme, ma tutte le volte che poi ci incontravamo o al campo, o in giro inevitabilmente finivamo per stuzzicarci e fare qualche battuta! Mi dicevi sempre " Gli scatti... Fai gli scatti che sono importanti!!"; ed io ogni volta ti rispondevo :" Ma ti ci sei fissato con questi scatti!!!" ... L' ultima volta che ci siamo visti eravamo nella sede della Cerretese... Per prenderti un po' in giro ti ho detto :" Pensa un po' , un giorno potresti essere te il presidente!!!".... Mi ricordo che tu mi hai guardato e mi hai sorriso... Quel tuo sorriso così calmo e pacifico, che alle volte era quasi disarmante!! Mi sembra impossibile non poterti più vedere sorridere, non poter più scherzare insieme... Non conoscevo molte cose di te e della tua vita e chissà quante ancora non ne conosco! Ma sappi che più passano i giorni, più leggo o ascolto i ricordi dei tuoi amici, di chi ti era accanto; più capisco quanto tu fossi speciale!!... Hai affrontato la vita con una forza ed un' allegria incredibili!!... Eri, sei, una persona straordinaria; così piena di vita e gioia di vivere!! Ti stimo ed ammiro veramente tanto... Anche se tu non ci sei più, il tuo ricordo non potrà mai morire e continuerà per sempre a vivere nei gesti e nelle parole di chi ha avuto la fortuna di incontrarti. Ci sarebbero tantissime altre cose da dire, anche alla tua famiglia, ma non ci riesco.. Comunque gli sono accanto nel loro dolore. Ciao GRANDISSIMO ALESSANDRO!!!!! Un fortissimo abbraccio

Dario N.

Uno dei miei ragazzi non c'è più, ci ha lasciato in punta di piedi, provocando dentro di me un dolore infinito. Lo stesso dolore che ho letto sul volto di tutti i miei ragazzi, dalle lacrime che ho visto scendere dai loro occhi, per molti di loro.. il primo grande dolore. I tuoi compagni Alessandro, i compagni di tante serate spensierate, a far rullare i tamburi, a suonare chiarine o volteggiare bandiere. Quante gioie mi avete regalato con i vostri successi, le vostre vittorie.. ma la gioia più grade credimi è di aver capito quanto sia forte il legame fra tutti voi, ciò che vi unisce è puro e semplice amore; un amore che in questo momento è cresciuto ancora di più.. perchè nel momento del dolore stringersi, abbracciarsi ci fa sentire meno soli e forse anche un pochino più forti. Alessandro, io ora ti immagino in un giardino bellissimo, in un grande prato verde, irradiato da una luce infinita con palloni che vanno sempre in rete, con chiarine che suonano note melodiose, tamburi che rullano sempre più forti e bandiere che volano altissime, e tu, con il tuo passo che quasi è una danza ed il tuo meraviglioso sorriso. Tu sarai la nostra stella, la stella più scintillante del firmamento, quella che ci guiderà e ci aiuterà nei momenti più tristi. Aiutaci Alessandro, non a vincere una gara questo non conta.. aiutaci a rafforzare questa cosa che unisce tutti noi che è amore.. amore infinito. Grazie Alessandro, grazie per quello che ci hai regalato. Grazie dal profondo del cuore.

Meri

Oggi 19 giugno, cinque mesi dalla tua scomparsa il primo campionato senza di te, una prova durissima per tutti... Sei stato in noi in ogni momento, in ogni istante ed oggi più che mai ti abbiamo portato stretto stretto nei nostri cuori. Ci manchi in modo indefinibile e tutti gli sforzi ed i piccoli traguardi raggiunti sono dedicati solo a te.

Con infinito affetto

I ragazzi della Caracosta

Mi sono trovata per caso sul sito dei ricordi del vostro amico...adesso sono qui con una lacrima! è bellissimo quello che avete fatto per lui...volevo solo dire questo...magari nn importerà a nessuno...ma è davvero bello!

Irina Di Vincenzo

Domenica il mio gruppo ha conquistato un titolo, un titolo dedicato a te. Quel tamburo era così bello e così importante ke non ce la siamo sentita di tenerlo. Ora è nelle mani della tua famiglia, come è giusto ke sia. Non ho avuto il piacere di conoscerti ma, tenendo in mano quel tamburo, ti ho sentito. Non so bene il motivo, ma sono certo che tu da qualche parte stai vedendo e stai ascoltando. Ciao Ale.

Davide

Ciao Ale. Sono di nuovo a scriverti ancora con molto dolore per la perdita di un altro amico. Accogli Cristian con te... e allenatevi perchè sarete i nostri Campioni del Cielo!

Davide

Un musico e uno sbandieratore in cielo... io me li vedo ale e cristian che si preparano per entrare a fare il loro esercizio. Me li immagino così: tambu e bandiera per l'eternità, in una bellissima cornice di angeli che applaudono uno spettacolo bellissimo. Me li immagino così Ale e Cristian, a guardare in giù e a mettere una mano sulla spalla dei loro contradaioli, Ciao ragazzi, ci si ritrova.

Caro Ale, oggi ho riletto tutti i meravigliosi messaggi che ti hanno scritto quando te ne sei andato...quanta tristezza,quanta nostalgia... sono passati quasi sette mesi da quel maledetto giorno e c'è ancora così tanto dolore. Sai meravigliosa stella,ti ho visto l'altra sera,eri lì in cielo e brillavi di una luce così intensa che era come rivedere il tuo meraviglioso sorriso davanti ai miei occhi... Ti penso piccolo angelo,ogni giorno guardo la tua foto ed è come se parlassimo,sono sicura che ora stai bene e che dall'immensità del cielo ci guardi e ci proteggi come solo tu sai fare e un giorno, prima o poi ,ci rincontreremo e so che ti ritroverò prorpio come ti ho lasciato,solare e con tanta voglia di trasmettere energia... Ciao meraviglioso angelo, non ti dimenticherò mai.

Valentina S.

..bè la verità è che questo sito l'ho visto un'infinità di volte ed ogni volta che leggevo questi meravigliosi ricordi, dovevo smettere perché non ce la facevo a continuare... avrei voluto scrivere tantissime volte la commozione, la tristezza ma allo stesso tempo l'ammirazione; l'ammirazione che provavo nel vedere la sua famiglia e tutti voi farvi forza in un momento che non si può spiegare... quasi surreale. Poi leggendo questa miriade di messaggi non mi sentivo all'altezza; non volevo toccare il vostro meraviglioso modo di starvi vicino l'un l'altro così vi guardavo da lontano e speravo che anche Ale vi stesse guardando ..quanto amore è riuscito a lasciare...

Con affetto Patrizia

Non è mai troppo tardi per aggiungersi al dolore che vi ha colpito,cos' come non è mai tardi per ricordare una persona a voi cara e a quanti l'anno conosciuta, era uno di noi,pertanto continuate a ricordarlo,ogni qualvolta rulla un tamburo un pezzo del suo cuore sono certo batte con noi.

Giorgio B. Asti Rione Santa Caterina.

Io non conoscevo direttamente Ale ma conosco suo fratello, tramite una mia parente acquisita... Non posso parlare della sua persona o della sua morte in particolare, ma sono vicina nello spirito e col cuore a tutti coloro che lo hanno amato o semplicemente conosciuto e che sono rimasti sconvolti dall'esperienza della sua dipartita improvvisa... ...la morte, improvvisa o meno, di un giovane (o di un bambino) è ciò che c'è di più ferocemente inaccettabile e crudele per un essere umano... Io l'ho conosciuta a 19 anni (ora ne ho 35), quando è morto il cugino di primo grado del mio ragazzo (attuale marito)...Per me la morte era - fino ad allora - qualcosa di lontano, inafferrabile, che riguardava solo i "vecchi" e le guerre o le cronache dei telegiornali... Essa è entrata spietatamente nella mia vita come una bomba che deflagra improvvisamente e mi ha lasciato psicologicamente inerme, senza fiato e senza parole... Io non avevo un rapporto "forte" con questo ragazzo che morì allora (investito in moto per una precedenza non rispettata), ma amavo (ed amo) mio marito, e per mio marito questa persona era come un fratello; perciò, quando l'ho visto piangere e disperarsi - ed ho percepito tutto il suo dolore sordo ed acuto - l'ho vissuto a mia volta in quasi tutta la sua interezza. La morte, specie la morte di un giovane, scatena domande sul senso della vita e del dopo...e provoca un profondo smarrimento con il quale si deve cercare di imparare a convivere... Io, più che mai da allora, prego sempre per tutti i miei cari, perché non me li porti via prima del tempo... e pregherò adesso anche per la famiglia di Alessandro e per i suoi amici, perché possano ritrovare un po' di pace e di serenità e perché riescano a dare un senso a ciò che senso, apparentemente, non ha....

Ilaria70

ciao mi chiamo Michele ho 25 e vivo a Potenza, casualmente un paio di giorni fa mentre facevo una ricerca su internet di lavoro nel motore di ricerca è comparsa questa scritta " alsessandro non ti dimeticheremo mai", spinto dalla curiosita sono entrato per leggere, io poi sn un ragazzo molto sensibile e devo dire che mi ha letteralmete sconvolto leggere tutti i messaggi strazianti rivolti a questo giovane ragazzo 21enne. Prima ancora di leggre mi è bastavo guardare la sua foto per capire effettivamente ke era una persona stupenda dai sui okki traspare gioia di vivere felicià amore per la vita spensieratezza. Da giorni nn faccio altro ogni volta che apro internet di passare anke per poki minuti a leggre questa pagina web a lui dedicata.Mi si strazia il cuore come è possile morire a 21 anni aveva ancora una vita davanti a se .scusate se ve lo kidedo ma qual'e è stata la causa della sua morte? mi dispiace da morire credetemi anke se io e lui nn ci conoscevamo nn sapevamo delle nostre esistenze, lo sento ugualmente vicino come un amico. se avessi la possibilità di esprimere un desiderio kiederei senz'altro di farlo ritornare in vita, mi ha sconvolto questa sua triste storia. Non so come riuscire a spiegarlo ma lo sento molto vicino a me come stile di vita come persona mi ricordo ankio i miei 21anni ero come lui pieno di sogni ambizioni,..... nn doveva accadere perke? sn convinto ke lui ora è un bellissimo angelo ke vive in una pace eterna e sconfinata e cke un giorno vi ritroverte tutti insieme e nessuno piu potra dividervi. Possa questo pensiero darvi la forza di superare questi momenti tragici, lui vive ancora in mezzo a voi e veglia sulle vostre vite sempre- un abbraccio

miky

19/01//2006

...UN ANNO!!! E' PROPRIO VERO CHE IL TEMPO VOLA... ....MA OGNI GIORNO MI RITROVO A PENSARE ANCHE UN SOLO MINUTO A LUI.... EPPURE NON AVEVO CONFIDENZA CON LUI, L'HO CONOSCIUTO TRAMITE IL MIO RAGAZZO, DEL MITICO PAMPA NE SENTIVO E NE SENTO PARLARE IN CONTINUAZIONE, DI COME FOSSE IN UNA PAROLA .... UNICO!!! DI LUI HO UNA BELLISSIMA IMMAGINE IMPRESSA NELLA MENTE, DI UNA SERA CHE ERAVAMO IN CANTINA A FESTEGGIARE E LUI E' PASSATO DAVANTI ALLA PORTA DOVE MI TROVAVO IO CON DEGLI ALTRI, CI HA GUARDATO E HA FATTO UN SORRISO CHE, CREDETEMI, NON HO MAI VISTO UN SORRISO COSì RAGGIANTE, SINCERO,BELLO ...... INDIMENTICABILE!! LA SUA SCOMPARSA MI HA TOCCATO IN UNA MANIERA CHE NON SO DESCRIVERE, STRANA PROPRIO PERCHE' NON ERA UNA PERSONA CON LA QUALE TRASCORREVO DEL TEMPO, SONO STATA ACCANTA AD ALCUNI DI VOI E QUANDO VI STRINGEVATE NEL DOLORE HO CAPITO POPRIO ALLORA QUANDO IL MIO RAGAZZO MI DICEVA.... E' IL PAMPA!!! OGGI MI SPIEGO PERCHE' IL CUORE MI SI STRINGE QUANDO PENSO A LUI... PERCHE' HO CAPITO GRAZIE AL SUO SORRISO CHE CI FECE QUELLA SERA COS'E' PER VOI IL PAMPA.... FORZA RAGAZZI!!!

P.A.

20/01/2006

E' passato un anno.........e tu sei e sarai ancora con noi, nel nostro cuore e nei nostri tamburi.

Il CONSIGLIO DIRETTIVO F.I.SB.

23/02/2006

... più di un anno è passato ma il tuo ricordo è sempre vivo dentro di me caro angiolino mio.. sai spesso ti penso e mi domando come sei riuscito a trasmettermi così tanto nonostante ci conoscessimo da così poco tempo... quanto amore quanta gioia quanta voglia di vivere sei riuscito a trasmettere, e non solo a me, ma a tutti quelli che anche solo per un breve istante hanno avuto la fortuna di incrociare il tuo meraviglioso sguardo... quante parole dicevano i tuoi occhi e quante emozioni esprimevano i tuoi sorrisi... mi manchi ale,manchi a tutti noi e nemmeno mille anni potranno cancellare la meravigliosa traccia che hai lasciato nel cuore di ognuno... ti abbraccio forte... alzo gli occhi al cielo e ti riconosco lì splendente come sempre... ciao meraviglioso angelo...

Valentina s.

15/03/2006

Ciao Alessandro, io non ti ho mai conosciuto ma nel vedere le tue foto e nel leggere le mille parole dei tuoi amici, non sono riuscita a chiudere e a far finta di niente……. Così con le lacrime agli occhi vorrei gridare al mondo intero quanto a volte la vita è ingiusta. Io vivo a Milano ma per salutarti ancora più da vicino mi sono promessa di venire quando ci sarà il palio. Ciao Alessandro e stai sempre vicino a tutti i tuoi amici e parenti e ogni tanto anche a me che sono una tua nuova amica…..

Sara

20/03/2006

Per caso ho saputo di questa triste notizia che vi ha colpiti sono addoloratissimo. Sono il Dr. Luca Giannini da Massa nel non lontano agosto 2003 il vostro gruppo partecipò alla nostra rievocazione storica : Giostra della Quintana Cybea, riscuotendo un grande successo infiammando tutta la città con i vostri suoni e le vostre splendide evoluzioni, forse Alessandro era tra voi, che dire , molti hanno già detto e scritto. Ho letto la maggior parte dei messaggi che vi hanno inviato: sono commosso Alessandro doveva essere veramente speciale, ma sento che anche se lui non è più su questa terra da lassù vi guarda e vi guida e vi sorride e ora il suono del suo tamburo starà risuonando tra gli angeli e sta insegnando loro a suonare . Abbracci grandi da tutto l' Ente Giostra Quintana Cybea.

Associazione Ducato di Massa Gruppo Alfieri e Musici Storici Ducato di Massa

Dr Giannini Luca

Massa

21/05/2006

So cosa si prova perdere un amico...pure noi abbiamo perso un amico...lui si chiamava CRISTIAN CASULA e faceva parte del nostro gruppo da tant'anni. io mi accordo a voi per la perdita del vostro carissimo amico. Un saluto al gruppo LE FIAMME DI CARACOSTA.

NZEGNA di Carovigno

29/06/2006

...quando le chiarine davanti a noi si sono aperte non riuscivo a capire cosa stava succedendo...i nostri volti sospresi e bagnati dalle lacrime chiedevano una risposta alle nostre 1000 domande...ma ci è bastato guardare tuo padre e ascoltare le parole della spicker che ripeteva la nostra frase per capire cosa succedeva...Ale se siamo riusciti a fare quello che abbiamo fatto per i campionati è solo per te...per il nostro magico tamburino!!!!!!!!Lo sai che mentre sfiliamo, gareggiamo tu sei al tuo posto che suoni il tuo rullante e ci sorridi come sempre..Grazie perchè da lassù ci stai dando la forza di continuare a crescere sempre di più...e lo sai che ogni passo avanti è per renderti fiero di chi ti vuole bene, di chi ti porta sempre dentro se,di chi ti vede ancora nel mezzo delle nostre esibizioni volare con il tuo tamburo...GRAZIE ALE!!!!!!!!!

Una tamburina di porta Caracosta

29/06/2006

Ciao Ale...in questi ultimi 4 giorni non ho fatto altro che rivederti attraverso le immagini, le foto, i sorrisi, gli scherzi e i dispetti che ti divertivi a fare quando eri con noi...tutte le vittorie che hai meritato e il campione nazionale che sei diventato...non so come ho fatto a stare davanti a quel computer con gli altri per scegliere i tuoi ricordi più belli, ma sentivo che dovevo partecipare ,anche solo come supporter, alla creazione dl dvd per ricordare a tutti quanto hai fatto per la contrada e soprattutto per noi...Grazie ale, grazie di continuare a far suonare il tuo magico rullante da lassù, e di farci sentire la sua musica, perchè è solo questo che ci permette di andare avanti e di arrivare ai traguardi ai quali tu volevi arrivare...continua a starci accanto perchè noi lo faremo sempre!

con affetto Martina

04/07/2006

..sono una ragazza di 21 anni..sono entrata casualmente in questa pagina dei ricordi..non ti ho mai incontrato ma attraverso tutti questi racconti è come se in parte ti avessi conosciuto..leggendo tutti questi messaggi è stato impossibile essere indifferente e non versare una lacrima per te e per tutti coloro che hanno sofferto e che soffrono ancora per la tua perdita..sono consapevole che le mie parole non potranno far tornare il sorriso sui volti di tutti coloro che ti hanno voluto bene e che te ne vogliono ancora ma ho sentito il bisogno di scrivere queste poche righe,spero tu possa scusarmi e capirmi se mi sono permessa di esprimere un mio pensiero..mi rivolgo agli amici,ai famigliari e a tutti coloro che ti vogliono bene..non dimenticate mai che le persone a noi care,ovunque si trovino,ci sono sempre vicine..saranno sempre pronte a darci un sorriso..un abbraccio..una parola di conforto o semplicemente un dolce sguardo che a volte vale molto di più di tante parole..sono sicura che in tutto questo tempo il vostro piccolo angioletto,ovunque si trovi,vi ha saputo dare tutto questo e lo ha potuto fare grazie al suo ricordo che è sempre presente e vivo dentro di voi.. ..vi sono vicina..

Tecla

21/07/2006

NON PIANGERE SE TU M'AMI La morte non è niente. Sono solamente passato dall'altro lato. Io sono io. Tu sei tu. Ciò che siamo stati l'uno per l'altro, lo siamo sempre. Dammi il nome che mi hai sempre dato. Parlami come mi hai sempre fatto. Non usare un tono diverso. Non assumere un'aria solenne,triste. Continua a ridere di ciò che ci faceva ridere insieme. Prega, sorridi, pensa a me, prega per me. Che il mio nome sia pronunciato in casa come lo è sempre stato, senza enfasi di nessuna sorta. Senza una traccia d'ombra. La vita significa ciò che ha sempre significato. E' quello che è sempre stata, il filo non è tagliato. Perché dovrei essere fuori dal tuo pensiero Solo perché sono fuori dalla tua vista? Non sono lontano, solo dall'altra parte del cammino. Vedi, va tutto bene. Tu ritroverai il mio cuore, ne ritroverai la tenerezza purificata. Asciuga le tue lacrime. E non piangere se tu m'ami.

Sant'Agostino

25/07/2006

Ciao non ti conosco, non so chi sei ma ho apprezzato tanto l'idea di dedxicare qualcosa che volendo rimarrà in eterno (o quasi)x commemorare un ragazzo ALESSANDRO. Oggi come già tante altre volte prima, spulciavo tra i motori di ricerca ALESSANDRO...e ancora una volta ho trovato le immagini di questo ragazzo...ti chiederai perchè...ho perso un fratello di nome ALESSANDRO, scusa IL FRATELLO.. Ora sono rimasta sola e spesso ho pensato di metter su un sito x mio fratello anche x dare notizie a chi si ammala del suo stesso tumore.. Grazie per avermi dedicato un momento di dolore e ricordi da condividere con chi ha perso un ALESSANDRO!

Ida

08/08/2006

Ho perso il mio ragazzo da tre settimane, il dolore è forte e devastante. Anche lui come il vostro Ale era un ragazzo speciale, aveva solo 23 anni, 2 grandi occhi sempre sorridenti e tanta voglia di vivere. La sera del 19 luglio mi ha lasciata con un bacio e un " ci vediamo domami" e invece non è più tornato. Anche lui è andato via senza ragione, era tra amici festeggiava il suo ultimo esame e all'improviso a chiuso i suoi bellissimi occhi ed è partito per un viaggio senza ritorno. Capisco il vostro dolore, le vostre paure, la vostra rabbia, come si può morire a soli 23 anni? che senso ha? non abbiamo risposte, l'unica certezza è che loro non sono più " fisicamente" tra noi ma sono vivi nei nostri ricordi e nei nostri cuori. Visto che dalle descrizioni di Ale rivedo un pò il mio amore mi piace pensare a Paolo e Ale assieme che guardano con il sorriso questo mondo che hanno amato tanto. scusate per la mia intrusione...

carla

19/01/2007

Solo oggi , a distanza di 2 anni, ho trovato di nuovo la forza per scriverti... Perchè ogni volta guardandoti, guardando quel tuo stupendo sorriso impresso nelle foto, non riesco a non piangere?!... Tu eri allegria, gioia, voglia di vivere, il sole anche in una giornata nuvolosa...Io non voglio ricordarti piangendo, ma ancora non ce la faccio... Insieme a tutti i ricordi bellissimi, ci hai lasciato anche un vuoto che è sempre più grande ogni volta che ti cerco tra i tamburini e non ti trovo, ogni volta che vorrei sentirti ridere e non ci sei... Mi manchi ancora tantissimo e credo che non smetterai mai di mancarmi...
Anche se non posso farlo fisicamente, ti abbraccio forte forte...

Daniela

19 - 01 - 2007

Che storia è la vita:
la trovi scritta,
e tu,impotente nei suoi confronti, la puoi sfogliare solo con le dita...
Le pagine scorrono come un libro che ti appassiona,
rileggi le frasi e ti immergi nella parte,
perché la senti costruita sulla tua persona
perché fatta ad arte...
Scorrono lente per chi,in pieno, se le vuole gustare,
o per chi semplicemente non riesce ad andare avanti,
poiché quello che legge lo fa stare male...
Poi ti accorgi di aver letto già 365 pagine di quel libro avvincente,
ed è proprio oggi,19 gennaio,
che tutto torna alla mente...
Non ti ricordi l'inizio della storia,
vai ad un punto preciso della memoria...
Senti di nuovo le lacrime sulla pelle,
momenti tristi si riaccendono come fiammelle...
Hai stampato negli occhi visi pieni di dolore,
lo stesso che invase ed invade il tuo cuore...
Rivivi quelle ultime pagine scorse da un lettore accanito:
era il NOSTRO MAGICO TAMBURINO,
IL NOSTRO ANGELO INFINITO...
Non è riuscito a finire di leggere il suo avvenire,
non ha potuto chiudere il libro senza prima partire...
E' per questo che con la nostra contrada
continuiamo a riempire le pagine vuote
rimaste bianche dopo che la tua barca è salpata...
Vogliamo dirti quanto sei presente in quello che facciamo,
il tuo posto è sempre vuoto perché noi NON CANCELLIAMO...
Non cancelliamo i momenti passati con te:
se ora il gruppo è unito è perché tu l'hai reso forte!
Ormai sono due anni che il tuo libro è chiuso sul comodino;
ma stai tranquillo:
nessuno ha tolto l'orecchio alla pagina dove si è fermato il tuo cammino...
Vivi nelle nostre menti,
nel nostro cuore
perché quello che proviamo per te
è puro e semplice amore...
TI VOGLIAMO BENE I RAGAZZI DELLA CARACOSTA

13/02/2007

Impossibile non provare un BRIVIDO DI EMOZIONE sulla pelle ogni volta che apro il vostro sito, tutte le volte mi ritrovo a scorrere sulle bellissime parole che scrivete ad Ale, ogni volta mi batte il cuore forte, come se l'emozioni che provate nel "parlare" ad ale mi salissero fin verso il mio cuore e mi facessero provare insieme a voi un'emozione difficile da descrivere; quella sensazione da spettatore della vita, come quando guardi un film e ti trovi a immaginare il seguito quello che accade e te vorresti cambiare quel momento ma non puoi... perchè purtoppo questa è la vita.
Molte volte mi sono chiesta come è possibile che al mondo succedano cose così terribili, come è possibile che a persone così MERAVIGLIOSE, succedano cose così ingiuste...
Un giorno parlavo con una persona a voi molto cara e "sfogandomi" un pò le ho detto che forse c'è una spiegazione a come mai succedano tante cose così ingiuste, forse ho trovato la speranza in una fede religiosa sempre presente anche quando non lo credo e l'unica spiegazione è forse che il Signore a bisogno di persone come ale per combattere con le tante cattiverie che ci sono al mondo, forse il signore ha più bisogno lui di loro che di noi. Proviamo a credere che sia giusto coì forse magari ... ci potrà almeno per un momento dare la FORZA DI ANDARE AVANTI E DI CONTINUARE A SORRIDERE ALLA VITA!

con affetto P.

10/02/2007

ciao mi sono messa a piangere leggendo il sito anche a me è successo di perdere due amici importanti che mi hanno fatto crescere mi hanno consolato e mi hanno sempre aiutato quando mi sentivo sola quando odiavo il mondo intero ma purtroppo nel arco di un anno tutti e due sono scomparsi non ci credevo ho pianto davvero tanto non cera giorno che non pensavo a loro mi sentivo sola disperata ma poi ho capito che loro stanno bene dove sono e se io sto male loro stanno male per me so che non li vedro mai più ma sento che loro sono sempre vicino a me e che non mi lasceranno mai dovete crederci anche voi.

°°vane°°

01/07/2007

ciao a tutti
mi conoscete di sicuro sono filippo vezzosi e credo che il mio non è un obbligo ma un dovere che mi spinge interiormente a scrivere un messaggio a quello che è stato per me,ma non solo per me, una delle più fantastiche persone che io abbia mai incontrato nella mia vita.
Alessandro nella sia breve vita,purtroppo,ha saputo trasmettermi quella gioia,quella simpatia,quell'affetto e quel calore che io credo,con tutto il rispetto per le altre persone, di non averlo ricevuto da nessun'altra persona e che con la sua partenza io mi sono ritrovato solo,perchè a differenza di altre persone io che ne hanno tanti e tante di amici e di amiche con la A maiuscola io ne ho pochi  anzi pochissimi e quindi con la sua partenza io mi sono sentito privato di un amico vero con la A maiuscola,un amico che non ti cerca per interesse,che non ti cerca per secondo fine,che non ti cerca per uno scopo diverso,ma che ti cerca perchè appunto vuole la tua amicizia. e questo per me dovrebbe essere l'amicizia a parer mio,e alessandro per me era questo. Adesso con queste mie parole è come se gli stessi parlando nuovamente e vorrei dirgli credetemi tante di quelle cose che neanche voi immaginate,come del resto tutti voi. Io a differenza vostra o forse come voi,non so ho visto la partenza del pampa in un modo più sensibile forse il fatto dell'età o forse il fatto della mia sensibilità di carattere ma resta il fatto che per me il pampa era ed è un vero amico perchè l'amiciza a parer mio non deve essere interesse,non deve essere sfruttamento,non deve essere prendere per il culo il prossimo e sentirsi superiori ma l'amicizia significa essere tutti uguali e aiutarsi a vicenda e se qualcuno ha bisgono aiutarlo e andargli incontro quanto più possiblile. grazie e ciao a tutti.

Filippo

07/09/2007

Ad 1 mese dalla gara che ci ha permesso di tornare in A2 ti scrivo...nn sai quanto abbiamo sofferto la tua mancanza..i giorni di preparazione sono stati tremendi...ed è proprio in quei giorni che serviva uno dei tuoi sorrisi per placare il nervosismo che c'era in ognuno di noi...l'ultima prova fatta nel parcheggio mi mostrava ancora una volta la tua assenza come se fosse una novità come se il tempo dal tuo addio non fosse trascorso...aspettavo di vederti arrivare,raggiante come sempre...arriva la gara..spiegare come valutare i gruppi per assegnare il tuo premio è stato una tortura xk dovevo far capire ad ogni capo tamburo cosa trasmettevi a noi quali brividi ci facevi scorrere addosso...arrivano le specialità...il braccio faceva male e la paura di deludere cresceva mano a mano che si avvicinava il momento della grande...non volevo deludere me stessa, gli altri tamburi,,,,TE,,,Zighi ci raduna tutti insieme e trova le parole giuste per far tornare cm una tempesta la mia grinta e la mia determinazione: Questa grande ha un nome...si chiama PAMPA...xk piena di gioia,di armonia,di forza, di vita.....di amore per quei vestiti che a volte sentiamo come la nostra vera pelle...riportiamo quel primo posto che volevamo con tutto il cuore...e questo è grazie al calore che ci hai trasmesso mentre ci esibivamo...senza il nostro angelo non saremo mai riusciti a credere in noi...continua a starci vicino a trasmetterci la tua forza e l'amore per i nostri colori...

SEMPRE IN OGNI MIO SUONO.........

CAVS


19/01/2008

Ciao piccolo angelo…
Sono ormai passati tre anni da quell’orribile giorno e non riesco a togliermi dalle orecchie e dagli occhi i suoni e le immagini di quei giorni… non riesco ancora a capire e non credo che ci riuscirò mai!
Sei e sarai sempre nel mio cuore!
Ti voglio bene.

Benedetta

11/11/08

Ciao ale,anke se ti ho conosciuto per poco tempo,mi sei rimasto molto simpatico, con tutte le tue rullate,con la tua allegria,con la tua simpatia...e con molte altre cose... il primo giorno ke ho iniziato tamburo ero un po' in imbarazzo perchè nn conoscevo quasi nessuno... ma è bastato un tuo semplice sorriso che immediatamente mi sn sentita più tranquilla e più a mio agio...spero ke in futuro quello ke è akkaduto nn si ripeta mai più...un abbraccio...

Sara.t

... Ogni squillo di chiarina e ogni rullo di tamburo da oggi saranno sempre più forti ed ogni lancio di bandiera sarà sempre più alto perchè il nostro messaggio d'affetto, giunga fino a te. Sarai sempre nei nostri cuori. Ciao Pampa.

La contrada Porta a Caracosta.

Vogliamo ringraziare a nome della contrada tutti coloro che ci stanno lasciando un messaggio condividendo con noi uno spaccato della loro vita, aprendoci il cuore... pur sapendo quanto sia difficle farlo.
Un grazie sincero a tutti voi.
Vogliamo ringraziare anche coloro che non riescono a scrivere niente, perchè il loro sguardo giunge laddove le parole non riescono ad arrivare.
Un grazie dal profondo del cuore per l'affetto che ci state dimostrando.

La contrada Porta a Caracosta.

Solo dopo 8 anni trovo questa fantastica bacheca...
Sei stata una persona fantastica.
Ti ricordo ancora così bene.
Un abbraccio.

Giulio Pucci

Ciao Pampa.
Da quando sbandiero nel palio di Fucecchio e seguo con amore ed affetto i ragazzi delle Fiamme di Caracosta nelle prove e nelle uscite, ho trovato un grande amore ed emozione per lo sport della bandiera sempre piu` bello e sempre piu` grande.
Anche se ho 48 anni, sbandiero e continuero` sempre a sbandierare! Ti ricordo nel cuore ed ogni lancio di bandiera piu` alto che io faro`, lo dedichero` alla tua memoria ed al gruppo sbandieratori Fiamme di Caracosta;
loro (nei loro ritiri) mi hanno insegnato molte cose (nel singolo tradizionale) ed a loro va la mia storia.
Ci mancherai.
Con gli occhi di lacrime ti saluto.
Le nostre bandiere ed i nostri tamburi sventoleranno e suoneranno per te.

Claudio Bernardeschi e il capo sbandieratori e musici
Contrada Porta Bernarda (Fucecchio)

Chiunque volesse lasciare un messaggio è invitato ad inviarci una mail, grazie

Associazione Storico Culturale "Caracosta" APS
Via della Libertà 24 - 50050 Cerreto Guidi (FI) ITALIA
Telefono: Presidente 0571/55213 - 3479449421 - Segretario 3333738941 - Referente Gruppo 3930527305
P.IVA: 04733070488 - Codice SDI: BA6ET11 - E-mail info@caracosta.it - P.E.C. fiammecaracosta@pec.fisb.net